questo blog è stato creato per trasmettere a tutti la mia più grande passione ovvero il disegno!!!se avete qualche consiglio o volete contattarmi per qualsisi motivo la mia mail è gian.hc@hotmail.it

giovedì 21 agosto 2008

IL FUMETTO ITALIANO


La storia del fumeto in italia è pesantemente condizionata dai pregiudizi della cultura ufficiale, che lo relega al divertimento infantile.
Questa sua destinazione riduttiva va a contagiare sia il contenuto iniziale delle storie essenzialmente comiche sia a un giudizio di sottocultura che lo accompagna.
Il contenuto delle storie ha una tendenza ottocentesca, nel campo dell’illustrazione, sia della satira e della comicità, sviluppato sia in modo raffinato che grossolano.
Nel 1908 il fumetto fa la sua prima timida apparizione sulle pagine del neonato corriere dei piccoli(un settimanale che pubblicava materiale in genere nord-americano).
Occorre aspettare più di vent’anni per vedere il fumetto espandersi in italia come mezzo autonomo d’espressione nella tipica forma europea di diffusione della comics, la rivista per ragazzi.
Nel novembre del 1962 nasce il fumetto nero con diabolik l’eroe negativo nato come giallo a fumetti. Nell’eroe negativo(ladro, assassino, criminale..) agisce il fascino del vietato e dell’inosato.
Negli anni 70 si assiste a una consacrazione del fumetto come medium maturo attraverso il moltiplicarsi sia di mostre, sia di convegni sull’argomento
Tra i fumetti famosi del fumetto italiano ci sono sicuramente:
il dylan dog
cornelio, delitti d’autore(parla di uno scrittore in piena crisi creativa)
tex
alan ford
detective dante
lupo alberto
winx
wich
rat-man
diabolik………

Nessun commento: